40° Compleanno del Circolo Arno

 

MAURO GALLIGANI – Mostra fotografica – Palazzo Pretorio Figline Valdarno – dal 19 giugno al 26 giugno

Inaugurazione il 19 giugno alle ore 16,00 saranno presenti, oltre all’Autore anche il Presidente della FIAF Roberto Rossi.
Mauro Galligani frequenta il corso di direttore della fotografia presso la Scuola di Cinematografia di
Roma. La storia del cinema e i maestri del Neorealismo formano la qualità filmica dei suoi reportage.
Dopo la collaborazione con l’Agenzia Italia entra a Il Giorno ed è a contatto con la migliore scuola di
giornalismo italiano, che da allora segna la coerenza e lo stile di ogni suo servizio. Nel 1971 passa alla
Mondadori. Epoca è il suo giornale dal 1975 al 1997, anche in qualità di picture editor. Per questa
testata Mauro Galligani segue i grandi avvenimenti della cronaca internazionale, dalle guerre in
America Centrale, in Africa e in Medio Oriente, nei Balcani e nel Caucaso alla vita nell’Unione Sovietica,
paese, cultura e protagonisti di cui testimonia ogni cambiamento. Alla chiusura di Epoca passa a
Panorama come picture editor. Per molti anni collabora a Life.

 

Sabato 26 Giugno 2021 Premiazione Gran Tour delle Colline 2021 – 25^ Edizione

Presso la sede del Circolo Fotografico via Roma 2 – partecipanti ridotti max 35 (norme Covid) – saranno presenti il Presidente FIAF Roberto Rossi
e il Presidente della FIAP Riccardo Busi. Nella nuova sala delle esposizioni sarà inaugurata la mostra Fotografica di Autori Ucraini.

 

MOSTRA ARCHIVIO STORICO COMUNE FIGLINE E INCISA VALDARNO – dal 4 settembre al 7 settembre

Chiostro dei Frati – inaugurazione alle ore 10,00

 

GEORGE TATGE – Mostra fotografica – Palazzo Pretorio – dal 4 settembre al 12 settembre
Inaugurazione il 4 settembre alle ore 10,30 saranno presenti, oltre all’Autore anche il Presidente della
FIAF Roberto Rossi.
George Tatge è nato a Istanbul nel 1951 da madre italiana e padre americano. Ha vissuto in Europa e in
Medio Oriente gran parte della sua giovinezza e ha studiato letteratura inglese al Beloit College nel
Wisconsin, dove ha anche iniziato a fotografare sotto la guida del fotografo ungherese Michael Simon.
Nel 1973 si trasferisce in Italia dove lavora a Roma come giornalista e poi a Todi, in Umbria, dove vive
per 12 anni lavorando come fotografo e scrittore freelance (recensioni per Art Forum). La sua prima
mostra in Italia è del 1973 alla Galleria Diaframma di Milano. Nel 1984 esce il suo primo libro, Perugia
terra vecchia terra nuova. Dal 1986 al 2003 è Direttore della Fotografia presso gli Archivi Alinari di
Firenze. Ha tenuto workshop e mostre in tutto il mondo e le sue fotografie si trovano nelle principali
collezioni museali degli Stati Uniti. S. e in Europa, come il Metropolitan Museum di New York, la George
Eastman House di Rochester, lo Houston Museum of Fine Arts, il Centre Canadien d’Architecture di
Montreal, la Helmut Gernsheim Collection di Mannheim e la Maison Européenne de la Photographie a
Parigi. Il suo lavoro è stato esposto all’American Academy in Rome (solo) nel 1981, al MASP di San
Paolo, Brasile nel 1988 (solo), alla Biennale di Venezia nel 1995, al Museo Peggy Guggenheim di Venezia
nel 2005, al Reiss-Engelhorn Museum di Mannheim nel 2003, al GEH di Rochester nel 2004 e al MAXXI
di Roma nel 2007. La sua mostra personale “Presences–Italian Landscapes” ha aperto a Villa Bardini di
Firenze nel 2008 poi ha viaggiato in altre cinque città. Nel 2010 è stato insignito del Premio Friuli
Venezia Giulia per la fotografia. Il suo nome era tra i 35 fotografi stranieri presentati nella mostra 2015
di Milano sull’Italia “Henri Cartier-Bresson e gli altri”. La sua recente mostra Italia Metafisica è stata
inaugurata a Firenze nel 2015. Il catalogo, edito da Contrasto, ha ricevuto un premio IPA tramite la
Lucie Foundation di NY e nel 2016 ha vinto l’Ernest Hemingway Award di Lignano Sabbiadoro. Nel 2019
ha aperto due importanti mostre personali, Luci di Livorno, al Museo della Città di Livorno e Il Colore
del Caso, a Palazzo Fabroni a Pistoia. La maggior parte del suo lavoro è realizzato con una telecamera
Deardorff 5x7in. Vive a Firenze, Italia. ha ricevuto un premio IPA attraverso la Lucie Foundation di NY e
nel 2016 ha vinto l’Ernest Hemingway Award di Lignano Sabbiadoro. Nel 2019 ha aperto due importanti
mostre personali, Luci di Livorno, al Museo della Città di Livorno e Il Colore del Caso, a Palazzo Fabroni a
Pistoia. La maggior parte del suo lavoro è realizzato con una telecamera Deardorff 5x7in. Vive a Firenze,
Italia. ha ricevuto un premio IPA attraverso la Lucie Foundation di NY e nel 2016 ha vinto l’Ernest
Hemingway Award di Lignano Sabbiadoro. Nel 2019 ha aperto due importanti mostre personali, Luci di
Livorno, al Museo della Città di Livorno e Il Colore del Caso, a Palazzo Fabroni a Pistoia. La maggior
parte del suo lavoro è realizzato con una telecamera Deardorff 5×7 pollici. Vive a Firenze, Italia.

 

INAUGURAZIONE NUOVA SEDE DEL CIRCOLO FOTOGRAFICO ARNO – 4 settembre alle ore 16,30 ed

INAUGURAZIONE SALA ESPOSIZIONI PERMANENTI E SALA MUSEO STRUMENTI FOTOGRAFICI

Saranno presenti il Presidente FIAF Roberto Rossi e il Presidente della FIAP Riccardo Busi. Nella nuova sala delle
esposizioni sarà inaugurata la mostra fotografica di Autori Contemporanei proveniente da una
collezione privata.

 

SILVANO MONCHI – Mostra fotografica – Saloni della Misericordia – dal 9 ottobre al 16 ottobre
Inaugurazione il 9 ottobre alle ore 16 saranno presenti oltre all’Autore anche il Presidente FIAF Roberto
Rossi e il Presidente della FIAP Riccardo Busi.
Silvano Monchi, Figline Valdarno (Firenze) – Dedito alla fotografia dal 1968. Nel 1981, con altri amici,
fonda il Circolo Fotografico Arno, di cui sarà presidente sino al 2019. Dal 1992 collabora con la rivista
fotografica Il Fotoamatore, oggi FotoIT. Nel 1996 inizia ad elaborare le sue immagini al computer. Dal
2002 al 2004 è membro del Direttivo della F.I.A.F. (Fererazione Italiana Associazioni Fotografiche). Dal
2002 al 2004 è Direttore del Dipartimento Giovani della F.I.A.F. Dal 2010 tiene delle lezione sulla
fotografia di reportage presso l’Università Statale di Jinan (Cina), facoltà di Fotografia e Designer. È
General Chairman del circuito internazionale di concorsi fotografici Gran Tour delle Colline e dei
concorsi fotografici nazionali Campionato Italiano di Fotografia Naturalistica e Obiettivo Agricoltura. Ha
ottenuto moltissimi riconoscimenti a concorsi fotografici nazionali e internazionali. Le sue fotografie
sono state esposte in numerose mostre fotografiche personali e collettive e pubblicate in svariate
riviste. ONOREFICENZE E PREMI – 1987 Riceve dalla F.I.A.F. l’onorificenza di B.F.I. (Benemerito della
Fotografia Italiana). 2001 – Riceve dalla F.I.A.P. (FédérationInternationale de l’Art Photographique)
l’onorificenza di ESFIAP (Excellent de la FederationInternationale de l’Art Photographique). 2007 –
Insignito dell’onorificenza di E.F.I. (Encomiabile della Fotografia Italiana). 2010 – Insignito
dell’onorificenza di A.F.I. (Artista della Fotografia Italiana). E’ risultato vincitore assoluto della biennale
2010 Photoasia-Qilo International Photographic Week, 3rd China Jinan International
PhotographicBiennal. 2011 Riceve il Premio Pino Fantini per la fotografia. 2012 – Risulta secondo
classificato alla 2012 Photoasia-Qilo International Photographic Week, 4rd China Jinan International
PhotographicBiennal. Insignito dell’onorificenza di AFIAP (Artiste FIAP) dalla Federazione
Internazionale. In quest’anno è insignito della “Laurea Honoris Causa” dall’Università Statale di Jinan
(Cina), facoltà di Fotografia e Designer. 2014 – Riceve dalla F.I.A.P. (FédérationInternationale de l’Art
Photographique) l’onorificenza di HonFIAP (HonoraireExcellence FIAP). 2017 – Riceve dalla F.I.A.P.
(FédérationInternationale de l’Art Photographique) l’onorificenza di EFIAP (Excellence FIAP). 2018 –
Riceve dalla F.I.A.P. (FédérationInternationale de l’Art Photographique) l’onorificenza di EFIAP/b
(Excellence FIAPBronze). – 2018 – Dopo 37 anni conseguitivi lascia la carica di Presidente del Circolo
Fotografico Arno. 2019 – Riceve dalla F.I.A.P. (FédérationInternationale de l’Art Photographique)
l’onorificenza di EFIAP/s (Excellence FIAPSilvar). 2020 – Riceve dalla F.I.A.P. (FédérationInternationale
de l’Art Photographique) l’onorificenza di EFIAP/g (Excellence FIAP Gold).

 

CERIMONIA FESTEGGIAMENTO DEI 40 ANNI DEL CIRCOLO – 9 ottobre alle ore 17

Salone della Misericordia – Premiazione soci.

Saranno presenti autorità del mondo della fotografia.

 

NINO MIGLIORI – Mostra Fotografica – Saloni Casa Grande – dal 20 novembre al 27 novembre

Inaugurazione il 20 novembre alle ore 16,00 saranno oltre all’Autore anche il Presidente della FIAF
Roberto Rossi.
Nino Migliori inizia fotografare nel 1948. La sua fotografia svolge uno dei percorsi più diramati e
interessanti della cultura d’immagine europea. Gli inizi appaiono divisi tra fotografia neorealista con
una particolare idea di racconto in sequenza e una sperimentazione sui materiali originale ed inedita.
Dalla fine degli anni Sessanta il suo lavoro assume valenze concettuali ed é questa la direzione che negli
anni successivi tende a prevalere.
Sperimentatore, sensibile esploratore e alternativo lettore, le sue produzioni visive sono sempre state
caratterizzate da una grande capacità visionaria che ha saputo infondere in un’opera originale ed
inedita. E’ l’autore che meglio rappresenta la straordinaria avventura della fotografia che, da strumento
documentario, assume valori e contenuti legati all’arte, alla sperimentazione e al gioco. Oggi si
considera Migliori come un vero architetto della visione. Ogni suo lavoro è frutto di un progetto preciso
sul potere dell’ immagine, tema che ha caratterizzato tutta la sua produzione.
Sue opere sono conservate presso MamBo – Bologna; Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea –
Torino; CSAC – Parma; Museo d’Arte Contemporanea Pecci – Prato; Galleria d’Arte Moderna – Roma;
Calcografia Nazionale – Roma; MNAC di Barcellona; Museum of Modern Art – New York; Museum of
Fine Arts – Houston; Bibliothèque National – Parigi; Museum of Fine Arts – Boston; Musée Reattu – Arles;
SFMOMA – San Francisco. ed altre importanti collezioni pubbliche e private.

MOSTRA ARCHIVIO STORICO COMUNE FIGLINE E INCISA VALDARNO – dal 11 dicembre all’8 gennaio
Saletta Piazza Marsilio Ficino – inaugurazione 11 dicembre alle ore 16,00